Prossimi eventi nella Tuscia tra Gennaio e Febbraio
SS. Cornelio e Cipriano
a Gennaio
Calcata (Vt)
Qualcosa su Calcata
È un balcone naturale, arroccato su un’alta rupe tufacea che si affaccia sul parco regionale della Valle del Treja. Di origine etrusca, fu dominato dei Romani, della Santa Sede e sotto la nobile famiglia degli Anguillara fu costruito il Castello baronale a fine XIII secolo. Nella...
Continua a leggere
"La calza della Befana piu' lunga del mondo"
a Gennaio
Viterbo (Vt)
Qualcosa su Viterbo
Viterbo è una delle più belle città della Tuscia. Le prime tracce di presenza umana in questo territorio risalgono al Neolitico ed Eneolitico. Fu uno dei centri etruschi più rinomati della zona. A partire dal III secolo d.C con il dominio dei Romani fu aperta la via...
Continua a leggere
"Le Tentavecchie"
a Gennaio
Gradoli (Vt)
Qualcosa su Gradoli
Di origine etrusco-romana, Gradoli si affaccia sul Lago di Bolsena con 8 km di spiaggia. La sua storia è legata a Matilde di Canossa che nel XII secolo donò alla Chiesa tutti i suoi possedimenti, ovvero una serie di paesi e territori che assieme formavano la provincia della Val di...
Continua a leggere
"La Pasquarella"
a Gennaio
Orte (Vt)
Qualcosa su Orte
Centro della Valle del Tevere, situato su di un'alta rupe tufacea, Orte è considerato un importante nodo stradale e ferroviario grazie alla vicinanza dell'Autostrada del Sole e della superstrada Civitavecchia-Orte-Cesena e alla costruzione della ferrovia pontificia avvenuta nel 1864. Abitata...
Continua a leggere
"La Pasquarella"
a Gennaio
Gallese (Vt)
Una lenta processione attraversa il centro storico, giovinetti vestiti con abiti d’epoca romana mostrano gli oggetti della Passione
Qualcosa su Gallese
Di origine etrusco-falisca, il paese sorge su un colle tufaceo alle pendici dei Monti Cimini e vicino al Tevere. Sede vescovile sin dall’VIII secolo, fu a lungo dominata dalle potenti famiglie locali quali i Di Vico, i Della Rovere, gli Orsini, i Borgia, i Carafa e gli ...
Continua a leggere
"Arrivano i Befanoni"
a Gennaio
Monterosi (Vt)
La Giostra delle Contrade allieta tutta la città e cavalieri in costume si misurano in gare di abilità.
Qualcosa su Monterosi
Piccolo comune situato sulla via Francigena e lungo la via Cassia. Poco distante si trova il Lago di Monterosi, il più piccolo dei laghi vulcanici della provincia di Viterbo, che occupa un cratere avventizio dei Monti Sabini. Sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra papa Adriano IV...
Continua a leggere
"La Befanata"
a Gennaio
Valentano (Vt)
Tenuta in occasione della marchiatura del bestiame brado nella zona della Roccaccia, è motivo di incontro per riscoprire la campagna di Maremma e rivivere la tradizione dei butteri locali e delle antiche sfide dei vaccari.
Qualcosa su Valentano
È un piccolo centro agricolo collocato nell’estremità sud-orientale del recinto della conca di Latera. Appartenne sin dal Trecento alla famiglia Farnese ma poi con la dissoluzione del potere ducale nel 1649 tornò sotto il controllo della Santa Sede. Il centro...
Continua a leggere
"L'albero della Befana"
a Gennaio
Vignanello (Vt)
Qualcosa su Vignanello
Vignanello sorge sulle pendici collinari che dal Cimino scendono verso la valle del Tevere. L’abitato originario si è sviluppato su di un lungo colle disteso da oriente a occidente, delimitato da due vallate in cui scorrono modesti corsi d’acqua. L’abitato falisco si...
Continua a leggere
"Raduno delle Befane"
a Gennaio
Calcata (Vt)
L'evento offre un ricco programma di eventi tra cui visite guidate, mostre, convegni, che danno la possibilità ai cittadini e ai turisti di conoscere il ricchissimo patrimonio storico e artistico della città di Tarquinia.
Qualcosa su Calcata
È un balcone naturale, arroccato su un’alta rupe tufacea che si affaccia sul parco regionale della Valle del Treja. Di origine etrusca, fu dominato dei Romani, della Santa Sede e sotto la nobile famiglia degli Anguillara fu costruito il Castello baronale a fine XIII secolo. Nella...
Continua a leggere
"La Befana dei bambini"
a Gennaio
Orte (Vt)
Qualcosa su Orte
Centro della Valle del Tevere, situato su di un'alta rupe tufacea, Orte è considerato un importante nodo stradale e ferroviario grazie alla vicinanza dell'Autostrada del Sole e della superstrada Civitavecchia-Orte-Cesena e alla costruzione della ferrovia pontificia avvenuta nel 1864. Abitata...
Continua a leggere
"La Maratonina della Befana"
a Gennaio
Canepina (Vt)
Qualcosa su Canepina
Il comune di Canepina, sorge alle falde dei monti Cimini in una conca coperta da un manto boscoso creato da castagneti. È stata abitata fin dal tempo degli etruschi e fu dominata a lungo dallo Stato Pontificio, dalla famiglia Anguillara e Di Vico. Fu anche inglobata nel Ducato di Castro...
Continua a leggere
"Focarone di Bagnaia"
a Gennaio
Bagnaia (Vt)
Qualcosa su Bagnaia
Piccolo e ridente borgo medievale alle porte di Viterbo il cui aspetto è reso suggestivo dall’antica Torre d’ingresso con lo stemma dei Della Rovere e dal Palazzo vescovile del XV secolo. Il monumento più importante è Villa Lante, l’antica residenza...
Continua a leggere
"Sagra della bruschetta"
a Gennaio
Farnese (Vt)
Qualcosa su Farnese
È un paese tipicamente medievale che sorge su una rupe tufacea ad ovest del Lago di Bolsena ai confini con la Toscana e poco distante dal litorale Tirrenico. Parte integrante del territorio è la Riserva Naturale "Selva del Lamone" che fa parte del sistema delle aree...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Bagnoregio (Vt)
Qualcosa su Bagnoregio
Fu un centro etrusco-romano e alla fine del VI secolo fu chiamato per la prima volta con il nome di Balneum-regis probabilmente riferito ad un impianto termale nelle cui acque un re avrebbe recuperato la salute. Fu a lungo dominata dalla Chiesa e dalla famiglia dei Monaldeschi della...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Calcata (Vt)
A Natale, l’Associazione Amici del Presepio organizza un itinerario presepistico che attraversa tutta la città. Nelle chiese si ascoltano concerti e corali, nelle case ci si riscalda con la pasta alle noci, con i pampepati, i tozzetti e le fette al miele.
Qualcosa su Calcata
È un balcone naturale, arroccato su un’alta rupe tufacea che si affaccia sul parco regionale della Valle del Treja. Di origine etrusca, fu dominato dei Romani, della Santa Sede e sotto la nobile famiglia degli Anguillara fu costruito il Castello baronale a fine XIII secolo. Nella...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Canepina (Vt)
E' una maschera di carnevale, vestita completamente di nero e incappucciata, scortata da 40 "Carnevalotti" (vestiti e incappucciati di bianco) che il martedì grasso, sulla piazza del paese, legge il suo testamento, una sorta di cantilena dialettale, con la quale rende pubblici i fatti e i misfatti, avvenuti in paese durante l’anno. Viene dato alle fiamme (si allestisce un fantoccio) per rappresentare la fine del carnevale.
Qualcosa su Canepina
Il comune di Canepina, sorge alle falde dei monti Cimini in una conca coperta da un manto boscoso creato da castagneti. È stata abitata fin dal tempo degli etruschi e fu dominata a lungo dallo Stato Pontificio, dalla famiglia Anguillara e Di Vico. Fu anche inglobata nel Ducato di Castro...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Capodimonte (Vt)
Qualcosa su Capodimonte
Capodimonte è un borgo situato sul pittoresco promontorio che si protende verso il Lago di Bolsena e le sue spiagge sono fiancheggiate da olmi e pioppi che d’estate si popolano di turisti e bagnanti. Entrò a far parte del Ducato farnesiano di Castro nel 1385 e seguì...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Capranica (Vt)
Degustazione di castagne, esposizione e vendita di prodotti locali
Qualcosa su Capranica
Capranica è una cittadina di fondazione etrusca sviluppatasi sopra uno sperone di tufo. L’abitato etrusco fu poi conquistato dai romani che vi stabilirono un presidio militare. Qui si trovano le acque ferruginose-alcaline, efficaci nelle affezioni dello stomaco e dell'intestino,...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Caprarola (Vt)
Lo spettacolare falò, alto più di 5 metri, costruito da persone esperte in modo che la legna si consumi con equilibrio senza crollare da una parte o dall'altra, rischiarerà per ore il cuore dell'antico centro medievale mentre tutt'intorno si mangiano salsicce, affettati e si beve buon vino locale.
Qualcosa su Caprarola
Caprarola è uno dei paesi del viterbese che si trova nella Riserva Naturale del lago di Vico. Per la sua ottima posizione venne scelto dai Farnese come luogo di villeggiatura nel periodo estivo e fu così che nel 1559 su disegno di Jacopo Barozzi detto il Vignola, iniziarono i...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Castiglione in Teverina (Vt)
Qualcosa su Castiglione in Teverina
Castiglione in Teverina è una ridente cittadina ai confini tra Lazio ed Umbria, posta sopra una collina che si affaccia sulla valle del Tevere. Il suo territorio è stato abitato da Villanoviani ed Etruschi. L’attuale abitato è sorto intorno all’Anno Mille...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Cellere (Vt)
Avviene in occasione dei festeggiamenti per San Rocco: è un tipo di pasta fatta con acqua e farina
Qualcosa su Cellere
Cellere è un piccolo paese medievale che si erge su uno sperone tufaceo ricoperto da fitte boscaglie ricche di selvaggina. Appartenne ai Di Vico, agli Orsini e ai Farnese che nel 1537 lo inclusero nel Ducato di Castro e che trasformarono la Rocca in lussuosa residenza tra il XVI e il...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Gallese (Vt)
Tradizionale benedizione degli animali, elezione dei migliori animali e dell'animale più particolare. Giochi popolari.
Qualcosa su Gallese
Di origine etrusco-falisca, il paese sorge su un colle tufaceo alle pendici dei Monti Cimini e vicino al Tevere. Sede vescovile sin dall’VIII secolo, fu a lungo dominata dalle potenti famiglie locali quali i Di Vico, i Della Rovere, gli Orsini, i Borgia, i Carafa e gli ...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Grotte di Castro (Vt)
Rievocazione storico-religiosa della Passione del Cristo con corteo in costume.
Qualcosa su Grotte di Castro
Grotte di Castro fu un grande centro etrusco di primaria importanza. Il termine “Grotte” fa riferimento alle cavità artificiali scavate dagli Etruschi per scopo funerario in cui trovarono scampo nell’VIII secolo d.C. i profughi della vicina Civita saccheggiati dai...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Marta (Vt)
E' una passeggiata tra i suggestivi "calanchi" fino alla chiesetta di Sant'Antonio
Qualcosa su Marta
È un pittoresco villaggio di pescatori che sorge sulle sponde meridionali del Lago di Bolsena, di fronte all’isola Martana dove fu uccisa Amalasunta, la figlia di Teodorico, Re dei Goti, e non distante dalla via consolare Clodia. La famiglia che dominò a lungo il paese fu...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Montalto di Castro (Vt)
Caratteristica corsa di asini che si svolge nella piazza principale di Civita di Bagnoregio. La manifestazione prende il nome dalla forma circolare del percorso
Qualcosa su Montalto di Castro
Situato nel cuore della Maremma, l’antico Castrum Montis Alti uscì dalla leggenda ed entrò nella storia solo nell'852 d.C. quando in una bolla di Papa Leone IV, comparve, per la prima volta, il nome Montis Alti. Fin dal Medioevo fu importantissimo per il porto nei pressi...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Monte Romano (Vt)
Convegno decennale che sottolinea l'attualità del pensiero del Santo di Bagnoregio nella cultura di oggi
Qualcosa su Monte Romano
A pochi chilometri dalla costa tarquiniese e dall’entroterra viterbese sorge Monteromano un piccolo borgo dall’aspetto sei-settecentesco, custode di importanti testimonianze, medioevali e rinascimentali. Il paese si è sviluppato intorno ad una strada (l’attuale Aurelia...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Monterosi (Vt)
La reliquia del santo, il Santo braccio, è trasportata per le vie del paese in un suggestiva processione notturna
Qualcosa su Monterosi
Piccolo comune situato sulla via Francigena e lungo la via Cassia. Poco distante si trova il Lago di Monterosi, il più piccolo dei laghi vulcanici della provincia di Viterbo, che occupa un cratere avventizio dei Monti Sabini. Sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra papa Adriano IV...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Onano (Vt)
Rassegna di testo e musica di rilevanza internazionale
Qualcosa su Onano
È un paesino dell’Alta Tuscia Laziale, non distante dal Lago di Bolsena. È da notare la particolarità del nome: è un palindromo, ovvero, che venga letto da sinistra verso destra o da destra verso sinistra la parola resta immutata. Questi luoghi furono...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Proceno (Vt)
Fiera di merci varie, spettacoli e fuochi pirotecnici
Qualcosa su Proceno
Il paese di Proceno si trova tra il Monte Amiata e il Monte Rufeno al confine tra Lazio e Toscana e si dice che sia stato fondato dal re etrusco Porsenna che, assalito da un cinghiale, lo uccise e per questo motivo fece fondare il borgo che oggi ha come stemma proprio un cinghiale. Molte...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Ronciglione (Vt)
Rappresentazione di tutti i vari personaggi del presepe, si svolge a Mercatello e a Civita
Qualcosa su Ronciglione
È un paese che sorge nel gruppo collinare di Monti Cimini, non lontano dal famoso Lago di Vico.  Le origini di Ronciglione si fanno risalire agli insediamenti abitativi di epoca etrusca, di cui restano modeste necropoli nelle valli tufacee (colombari). Vi sono testimonianze anche...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
San Lorenzo Nuovo (Vt)
benedizione degli animali, sfilate di cavalli
Qualcosa su San Lorenzo Nuovo
Prima del 1774, il vecchio villaggio di San Lorenzo alle Grotte era ubicato in prossimità del Lago di Bolsena, così denominato perché cinto da una miriade di grotte e fu abitato dagli Etruschi a partire almeno dal 770 a.C. Sotto la dominazione Romana, San Lorenzo fu eletto...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Soriano nel Cimino (Vt)
Qualcosa su Soriano nel Cimino
Di origine etrusca, appartenuta agli Orsini, ai Colonna e ai Vitelleschi, Soriano si trova su un’altura dominata dal massiccio Castello Orsini, fatto erigere da papa Nicolò III Orsini nel XIII secolo che scelse questo luogo come residenza estiva. Intorno al castello sorge l'antico...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Tarquinia (Vt)
Qualcosa su Tarquinia
Narra il mito che non lontano dal fiume Marta, in un luogo dove ancora restano i segni del più grande tempio etrusco che la storia ci abbia lasciato, accadde un evento fatale: da un solco appena aperto dall’aratro, balzò un essere divino, fanciullo nell’aspetto e vecchio...
Continua a leggere
Benedizione degli animali
a Gennaio
Valentano (Vt)
Qualcosa su Valentano
È un piccolo centro agricolo collocato nell’estremità sud-orientale del recinto della conca di Latera. Appartenne sin dal Trecento alla famiglia Farnese ma poi con la dissoluzione del potere ducale nel 1649 tornò sotto il controllo della Santa Sede. Il centro...
Continua a leggere
"Festa dei Butteri e Sagra della frittella"
a Gennaio
Tuscania (Vt)
distribuzione dei tozzeti, musica, arte, spettacoli teatrali
Qualcosa su Tuscania
Tuscania è situata su un vasto pianoro tufaceo solcato dal fiume Marta tra Viterbo, il Lago di Bolsena e le coste tirreniche di Tarquinia ed è racchiusa entro una cinta muraria risalente al XIV secolo ancora oggi in ottimo stato. Le origini della città risalgono al...
Continua a leggere
S. Sebastiano
a Gennaio
Capodimonte (Vt)
Qualcosa su Capodimonte
Capodimonte è un borgo situato sul pittoresco promontorio che si protende verso il Lago di Bolsena e le sue spiagge sono fiancheggiate da olmi e pioppi che d’estate si popolano di turisti e bagnanti. Entrò a far parte del Ducato farnesiano di Castro nel 1385 e seguì...
Continua a leggere
Pellegrinaggio alla Basilica di S. Agnese da Montepulciano
a Gennaio
Proceno (Vt)
Qualcosa su Proceno
Il paese di Proceno si trova tra il Monte Amiata e il Monte Rufeno al confine tra Lazio e Toscana e si dice che sia stato fondato dal re etrusco Porsenna che, assalito da un cinghiale, lo uccise e per questo motivo fece fondare il borgo che oggi ha come stemma proprio un cinghiale. Molte...
Continua a leggere
"Maratonina dei tre Comuni"
a Gennaio
Nepi (Vt)
Qualcosa su Nepi
È situata nella parte meridionale della provincia di Viterbo, sulla statale che dalla Cassia Cimino si dirama verso Civita Castellana e la Flaminia. Fu chiamata dagli Etruschi “Nepet”, fu cittadina falisca intorno al V secolo a.C. Sotto i Romani fu considerata...
Continua a leggere
SS. Vincenzo e Anastasio
a Gennaio
Monterosi (Vt)
Qualcosa su Monterosi
Piccolo comune situato sulla via Francigena e lungo la via Cassia. Poco distante si trova il Lago di Monterosi, il più piccolo dei laghi vulcanici della provincia di Viterbo, che occupa un cratere avventizio dei Monti Sabini. Sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra papa Adriano IV...
Continua a leggere
"Sagra della Pizzantiella"
a Gennaio
Monterosi (Vt)
Qualcosa su Monterosi
Piccolo comune situato sulla via Francigena e lungo la via Cassia. Poco distante si trova il Lago di Monterosi, il più piccolo dei laghi vulcanici della provincia di Viterbo, che occupa un cratere avventizio dei Monti Sabini. Sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra papa Adriano IV...
Continua a leggere
S. Giacinta Marescotti
a Gennaio
Vignanello (Vt)
Qualcosa su Vignanello
Vignanello sorge sulle pendici collinari che dal Cimino scendono verso la valle del Tevere. L’abitato originario si è sviluppato su di un lungo colle disteso da oriente a occidente, delimitato da due vallate in cui scorrono modesti corsi d’acqua. L’abitato falisco si...
Continua a leggere
"Mostra mercato dell'Antiquariato, Collezionismo e Modernariato"
a Gennaio
Soriano nel Cimino (Vt)
Qualcosa su Soriano nel Cimino
Di origine etrusca, appartenuta agli Orsini, ai Colonna e ai Vitelleschi, Soriano si trova su un’altura dominata dal massiccio Castello Orsini, fatto erigere da papa Nicolò III Orsini nel XIII secolo che scelse questo luogo come residenza estiva. Intorno al castello sorge l'antico...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Acquapendente (Vt)
Qualcosa su Acquapendente
Acquapendente è ubicata lungo la via Cassia e l’antica via Francigena e la prima testimonianza di questo borgo risale al 964 quando ospitò l’imperatore Ottone I. Con la donazione, da parte di Matilde di Canossa, di tutti i suoi beni alla Chiesa, Acquapendente...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Bassano Romano (Vt)
Qualcosa su Bassano Romano
Le origini del centro della bassa Tuscia risalgono al primo millennio d.C. Sembra che il primo castello sia stato edificato dai Sutrini tra il 1157 ed il 1175. Il primo Signore di Bassano, del quale si è avuto conoscenza, fu un certo Riccardo di Puccio (1354). Nel secolo successivo, il...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Canepina (Vt)
Qualcosa su Canepina
Il comune di Canepina, sorge alle falde dei monti Cimini in una conca coperta da un manto boscoso creato da castagneti. È stata abitata fin dal tempo degli etruschi e fu dominata a lungo dallo Stato Pontificio, dalla famiglia Anguillara e Di Vico. Fu anche inglobata nel Ducato di Castro...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Carbognano (Vt)
Qualcosa su Carbognano
Le origini di Carbognano sono molto antiche e sembrano risalire ad epoca Etrusca e Romana. La sua posizione a ridosso dei Monti Cimini, nella parte meridionale dell'Etruria, lascia immaginare che il territorio sia stato considerato fin dal IV secolo AC, un presidio strategico. Notizie certe si...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Civita Castellana (Vt)
Qualcosa su Civita Castellana
Civita Castellana è uno dei paesi più popolosi del viterbese, posto su due direttrici viarie importanti come la Cassia e la Flaminia. Sorge su un piano tufaceo dai pendii scoscesi che coincide con il sito originario della città di Falerii Veteres. Essa si trova in una...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Montalto di Castro (Vt)
Qualcosa su Montalto di Castro
Situato nel cuore della Maremma, l’antico Castrum Montis Alti uscì dalla leggenda ed entrò nella storia solo nell'852 d.C. quando in una bolla di Papa Leone IV, comparve, per la prima volta, il nome Montis Alti. Fin dal Medioevo fu importantissimo per il porto nei pressi...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Viterbo (Vt)
Qualcosa su Viterbo
Viterbo è una delle più belle città della Tuscia. Le prime tracce di presenza umana in questo territorio risalgono al Neolitico ed Eneolitico. Fu uno dei centri etruschi più rinomati della zona. A partire dal III secolo d.C con il dominio dei Romani fu aperta la via...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Monterosi (Vt)
Sfilata di carri allegorici
Qualcosa su Monterosi
Piccolo comune situato sulla via Francigena e lungo la via Cassia. Poco distante si trova il Lago di Monterosi, il più piccolo dei laghi vulcanici della provincia di Viterbo, che occupa un cratere avventizio dei Monti Sabini. Sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra papa Adriano IV...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Orte (Vt)
Qualcosa su Orte
Centro della Valle del Tevere, situato su di un'alta rupe tufacea, Orte è considerato un importante nodo stradale e ferroviario grazie alla vicinanza dell'Autostrada del Sole e della superstrada Civitavecchia-Orte-Cesena e alla costruzione della ferrovia pontificia avvenuta nel 1864. Abitata...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
San Lorenzo Nuovo (Vt)
Qualcosa su San Lorenzo Nuovo
Prima del 1774, il vecchio villaggio di San Lorenzo alle Grotte era ubicato in prossimità del Lago di Bolsena, così denominato perché cinto da una miriade di grotte e fu abitato dagli Etruschi a partire almeno dal 770 a.C. Sotto la dominazione Romana, San Lorenzo fu eletto...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Soriano nel Cimino (Vt)
Qualcosa su Soriano nel Cimino
Di origine etrusca, appartenuta agli Orsini, ai Colonna e ai Vitelleschi, Soriano si trova su un’altura dominata dal massiccio Castello Orsini, fatto erigere da papa Nicolò III Orsini nel XIII secolo che scelse questo luogo come residenza estiva. Intorno al castello sorge l'antico...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Vasanello (Vt)
Qualcosa su Vasanello
Piccolo centro agricolo situato tra i Monti Cimini e il Tevere, posto sulla via Amerina. Fin dai tempi remoti Bassanello veniva chiamato "Terra del Patrimonio di S. Pietro". I vari papi concessero poi il feudo di Bassanello a varie e potenti famiglie come gli Orsini, i Della Rovere, che...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Vejano (Vt)
Qualcosa su Vejano
È un paese di origine etrusca che si trova vicino al fiume Mignone. Nel corso dei secoli fu dominato da diverse famiglie tra cui i Santacroce e gli Altieri. Nel centro storico si può ammirare il Castello con una forma triangolare e con un torrione a ogni angolo e mura munite di...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Vetralla (Vt)
Nella spettacolare selva di Montefogliano, nel piazzale antistante l’eremo di Sant’Angelo, il Sindaco di Vetralla sposa “simbolicamente” un cerro e una quercia del bosco addobbati a festa ed uniti da un grande velo bianco. Presenti quali testimoni alle “nozze”, le autorità locali civili e religiose e la popolazione vetrallese. Il significato naturalmente simbolico della cerimonia affonda le proprie radici in un contesto storico che risale all’alto medioevo; alla fine di sanguinose ed estenuanti guerre con la limitrofa Viterbo, la città di Vetralla entra in possesso del territorio boschivo con la Bolla “Exigit” del Papa Eugenio IV nel 1432 – 7 Febbraio. Da allora per ribadire il proprio dominio su quel territorio, ogni anno nella giornata dell’otto Maggio viene “ufficialmente” rogato e sottoscritto, letto alla presenza di testimoni, L’ATTO ORIGINALE DI POSSESSO. Con il tempo la cerimonia si è arricchita di significati e simbolismi, tanto che oggi potremmo quasi considerarla una “festa della primavera”, con il risveglio della natura e lo sbocciare dei fiori soprattutto dei narcisi e della ginestra, espressione dei boschi di Vetralla. Ma l’aspetto aggiuntivo più importante e spettacolare è senza dubbio quello legato all’unione, che viene confermata proprio in questo giorno, con la città di VENEZIA. Dal 1996 infatti Vetralla è gemellata con la città di Venezia, a cui è legata, oltre che da tradizioni storiche, dall’affinità dell’altrettanto singolare cerimonia dello Sposalizio del Mare. Come la Serenissima di Venezia celebrava lo “Sposalizio del Mare” nello stesso istante in cui il Doge, togliendosi l’anello al dito lo gettava nelle acque della laguna pronunciando le parole “mare noi ti sposiamo in segno di vero e perpetuo dominio”, così la Comunità di Vetralla celebra lo “Sposalizio dell’Albero” nell’atto medesimo in cui il Sindaco rinnova in forma pubblica e solenne il vero reale e corporale possesso della Selva di Monte Fogliano e dell’Eremo di Sant’Angelo, per riaffermare su di essi i diritti di proprietà del popolo vetrallese.
Qualcosa su Vetralla
Vetralla è situata tra le pendici del Monte Fogliano e le ampie distese tufacee che degradano verso il mare proprio all'incrocio di tre grandi arterie viarie romane: la Clodia, la Cassia e l'Aurelia. Quello che è certo è che Vetralla era, in origine, un pagus...
Continua a leggere
Carnevale: sfilata di carri allegorici
a Febbraio
Vignanello (Vt)
Qualcosa su Vignanello
Vignanello sorge sulle pendici collinari che dal Cimino scendono verso la valle del Tevere. L’abitato originario si è sviluppato su di un lungo colle disteso da oriente a occidente, delimitato da due vallate in cui scorrono modesti corsi d’acqua. L’abitato falisco si...
Continua a leggere
S. Biagio
a Febbraio
Vignanello (Vt)
Qualcosa su Vignanello
Vignanello sorge sulle pendici collinari che dal Cimino scendono verso la valle del Tevere. L’abitato originario si è sviluppato su di un lungo colle disteso da oriente a occidente, delimitato da due vallate in cui scorrono modesti corsi d’acqua. L’abitato falisco si...
Continua a leggere
S. Biagio
a Febbraio
Marta (Vt)
Qualcosa su Marta
È un pittoresco villaggio di pescatori che sorge sulle sponde meridionali del Lago di Bolsena, di fronte all’isola Martana dove fu uccisa Amalasunta, la figlia di Teodorico, Re dei Goti, e non distante dalla via consolare Clodia. La famiglia che dominò a lungo il paese fu...
Continua a leggere
"Sagra della castagnola"
a Febbraio
Tarquinia (Vt)
Qualcosa su Tarquinia
Narra il mito che non lontano dal fiume Marta, in un luogo dove ancora restano i segni del più grande tempio etrusco che la storia ci abbia lasciato, accadde un evento fatale: da un solco appena aperto dall’aratro, balzò un essere divino, fanciullo nell’aspetto e vecchio...
Continua a leggere
"Il Testamento del Bucefere"
a Febbraio
Grotte Santo Stefano (Vt)
Qualcosa su Grotte Santo Stefano
La storia di questo piccolo paese che, dista pochi chilometri da Viterbo, è legata all’anno 1172 quando Viterbo distrusse l'antica città di Ferento e molti abitanti si ritrovarono a vivere in grotte divenute abitazioni che ancor oggi vengono utilizzate come rimesse agricole....
Continua a leggere
"Il Pranzo del Purgatorio"
a Febbraio
Gradoli (Vt)
Qualcosa su Gradoli
Di origine etrusco-romana, Gradoli si affaccia sul Lago di Bolsena con 8 km di spiaggia. La sua storia è legata a Matilde di Canossa che nel XII secolo donò alla Chiesa tutti i suoi possedimenti, ovvero una serie di paesi e territori che assieme formavano la provincia della Val di...
Continua a leggere
"Festa degli Incappucciati"
a Febbraio
Gradoli (Vt)
Qualcosa su Gradoli
Di origine etrusco-romana, Gradoli si affaccia sul Lago di Bolsena con 8 km di spiaggia. La sua storia è legata a Matilde di Canossa che nel XII secolo donò alla Chiesa tutti i suoi possedimenti, ovvero una serie di paesi e territori che assieme formavano la provincia della Val di...
Continua a leggere
"Sagra del castagnolo"
a Febbraio
Latera (Vt)
Qualcosa su Latera
Piccolo paese dell'Alta Tuscia, compreso tra la Toscana e il lago di Bolsena, in una vasta conca già conosciuta come Val di Lago. Nelle campagne circostanti abbondano acque minerali magnesiache solforose e ferruginose e si notano i caratteristici soffioni dovuti ai gas che si sprigionano...
Continua a leggere
"Mostra mercato dell'Antiquariato, Collezionismo e Modernariato"
a Febbraio
Soriano nel Cimino (Vt)
Qualcosa su Soriano nel Cimino
Di origine etrusca, appartenuta agli Orsini, ai Colonna e ai Vitelleschi, Soriano si trova su un’altura dominata dal massiccio Castello Orsini, fatto erigere da papa Nicolò III Orsini nel XIII secolo che scelse questo luogo come residenza estiva. Intorno al castello sorge l'antico...
Continua a leggere
Di Marco Alberto-Via Montisola, 59 Montefiascone (Vt) C.F.:DMRLRT52P25H501O P.iva:01247960568.